Fai l’albergatore? NON passare a Vodafone prima di leggere quello che è successo ad un tuo collega!

Golden 5 star Hotel sign on a wall , Luxury Hotel

Posso capire i motivi che ti portano in un dato momento a cambiare operatore telefonico. Magari oggi come oggi il flusso di clienti non è quello che ti aspettavi e cerchi di risparmiare su vari fronti.

Magari hai sentito che i tuoi concorrenti si stanno dando una mossa ed investono in sistemi che automatizzano la comunicazione coi loro clienti, dotandosi di una connessione Wi-Fi all’avanguardia, e tu naturalmente non vuoi rimanere indietro. 

Oppure, hai sentito qualche amico che ha preso un’offerta MOLTO conveniente dal punto di vista economico, e ci vuoi provare anche tu. 

I motivi, sinceramente, possono variare da albergo ad albergo. Ma indipendentemente, da quello che ti stia portando a valutare il cambio di gestore, non prendere questa decisione troppo in fretta. 

NON SEMPRE VALE LA PENA LASCIARE TELECOM, O VODAFONE O WIND, ECC. 

Puoi farlo, ci mancherebbe. Ma riflettici bene, perché non voglio che tu ti trovi nella stessa situazione di molti albergatori. A Viareggio, recentemente, un’albergatrice ha ottenuto un risarcimento pari a 2.300 euro, come indennizzo a causa di disservizi durante il processo di portabilità dei numeri di rete fissa.

Meglio di niente, a dire il vero. 

Ma io ti chiedo: Per 2.300 euro, vale la pena danneggiare l’immagine del tuo albergo agli occhi della clientela, vale la pena buttare nel cesso mesi, anni di lavoro sodo da parte tua, solo perché molte agenzie di telefonia business, imbambolano i clienti con attivazioni in tempi record, che non possono MAI mantenere? 

Come fai a riparare il danno derivante dal disagio recato ai tuoi clienti quando NON potevano pagare col POS, solo perché il consulente di telefonia di turno, ha detto che c’era copertura e che non ci sarebbero problemi? 

Le attivazioni in tempi record, non sono la normalità, ed è meglio che tu lo tenga ben presente. 

Non sono consigliabili! 

Dipendono da molti fattori. C’è sempre di mezzo un tecnico, quindi, un essere umano che deve intervenire nel tuo impianto e fare le verifiche del caso per attivarti il servizio. 

Quindi, il margine di errore c’è, eccome! 

Abbiamo scritto già diverse volte sui rischi di attivare quando non ci sono i presupposti fisici necessari. 

La distanza dalla centrale, soprattutto la distanza pedonale dalla centrale alla tua sede, è uno dei fattori determinanti per GARANTIRTI un servizio senza interruzioni. 

Lo ripeto per l’ennesima volta: 

  • Non sempre va bene procedere con l’attivazione della rete fissa.   
  • So’ benissimo che se ti offro una 7 mega, ma la nostra centrale si trova oltre i 2 km dalla tua sede fisica, il segnale inizia a degradare.  
  • Oltre i 3 km hai meno della metà della banda disponibile.  
  • A 4 km hai meno di 1 mb di banda. 
  • Se hai un albergo, od una catena di alberghi con 15 con 24 Pc, per esempio, capirai che attivare un’adsl in queste condizioni non è conveniente. E purtroppo, molti venditori lo fanno. 

Di conseguenza, anziché prometterti delle soluzioni stratosferiche, la cosa fondamentale è capire quanto sei distante dalla centrale, appurato questo e se non sei così lontano, possiamo andare avanti, altrimenti, ti consiglio di rimanere con Telecom. 

Potrebbe in alcuni casi, essere un problema di saturazione della centrale se siamo entro i 2 km è hai poca banda passante.  

O potrebbe anche essere un problema del cavo che dalla centrale arriva alla colonnina, per poi arrivare in abitazione. In molti casi, riesco ad ottenere l’ok del’azienda per portarti il nostro cavo con tutte le certificazioni del caso. 

Quindi, come evitare questi problemi?

Fatti certificare la copertura dall’agenzia di telefonia con cui stai trattando. 

E fatti spiegare nero su bianco se ci sono i summenzionati requisiti per l’attivazione, dopodiché, puoi procedere a valutare gli aspetti di convenienza operativa delle soluzioni dell’operatore telefonico.

Altrimenti, sei a rischio e NON credo che tu voglia averne. 

Vodafone infatti, ha creato un’offerta molto INTELLIGENTE e FUNZIONALE alla crescita e rafforzamento del tuo albergo. 

E si tratta di “Vodafone Soluzione Hotel”.  

Non so’ quale sia la dimensione del tuo albergo. Se però hai: 

  • Fino 10 linee.
  • Fino a 100 interni.
  • E sei coperto dalla fibra.
  • Oppure non sei coperto dalla Fibra, ma non sei molto lontano dalla centrale.

Questa offerta può veramente fare al tuo caso, perché ti consente di:

  • ELIMINARE il tuo centralino tradizionale e quindi, fare uno smistamento di telefonate molto più dinamico, coinvolgendo anche le sim aziendali, per AZZERARE le perdite di tempo nel rispondere alla clientela.
  • MINIMIZZARE i tempi di configurazione del tuo centralino. Se ne hai uno, sai quanto sia triste avere a che fare con configurazioni che richiedono troppo tempo, visto che il tuo albergo deve continuare a comunicare coi clienti.
  • VELOCIZZARE la gestione delle chiamate attraverso apposito Portale Web.

Ma non solo!

Una gamma esclusiva di telefoni. 

  • Semplici per le camere.
  • Professionali per la reception, il ristorante e tutte le aree di servizio.
  • Cordless e smartphone per rendere reperibile sempre il tuo staff.

E come se non bastasse!

 

Puoi MIGLIORARE in continuazione l’esperienza dei tuoi clienti, attraverso servizi semplici ed efficienti.

  • Tutti i servizi del tuo albergo a portata di mano per i clienti, anche da Tablet, quali Ristorante, Spa, eventi.
  • Informazioni sempre aggiornate riguardo il soggiorno quali SHUTTLES e CHECKOUT.
  • Collegamento con la reception con un semplice CLICK.
  • Accesso a info turistiche e punti di interesse vicini al tuo albergo.

Insomma, se vuoi passare a VODAFONE in totale SICUREZZA, attraverso un processo CONTROLLATO anche da te, per fruire di questa soluzione contattaci per una consulenza GRATUITA.

PS: Non contattarci, se hai già un’agenzia di telefonia business , e vuoi farti spiegare tutto da noi, per continuare ad affidare la Telefonia a lei.

Noi siamo qui a fare il lavoro che doveva fare la tua agenzia da mesi. E non mi sembra il caso di lavorare gratis per un altro, penso che tu sarai d’accordo con me, su questa cosa. 🙂

 

Commenti

Lascia una risposta

* Compila i campi contrassegnati